Mondo Tram
IL TRAM DEL SABATO di Filobustiere
Ogni sabato appuntamento con un'immagine di tram e la sua storia

(7 agosto 2004) - Caen - Normandia (Francia)

Il tram di questo sabato non è un tram o perlomeno lo è parzialmente. Proprio su questo sito si è parlato se il TVR (Transport à voie reservèe) sia un tram in senso convenzionale o altro. Non ritengo di voler aggiungere altro se non l'invito a goderci queste foto.

Siamo a Caen, moderna città della Normandia, dove allineandosi al ritorno del tram in tante città della Francia, si è voluto adottare questo sistema brevetto Bombardier.
Forse perchè secondo i promotori offre una grande flessibilità nonchè costi di costruzione praticamente dimezzati rispetto ad una linea tranviaria convenzionale.

L'inaugurazione è avvenuta il novembre 2002 con un sistema di 2 linee denominate A e B. Volendone dare un'immagine grafica, si considerino due grandi Y che si tengono per il gambo. I due itinerari, con un percorso comune che attraversa il centro cittadino e la stazione centrale, collegano praticamente le periferie con il resto della città con una lunghezza di circa Km. 15,7 e 34 stazioni. Per tutto il tragitto occorrono circa 30 min. I veicoli, in numero di 17,viaggiano su ruote di gomma. Sono però guidati da un'unica rotaia centrale, sulla quale scorrono due ruotine di guida per ogni asse. Se necessario il veicolo si può rendere indipendente, essendo dotato anche un motore diesel per produrre la corrente necessaria ai motori elettrici delle ruote. In tal caso il pantografo viene abbassato ed il volante, fino a quel momento puramente decorativo, diventa fondamentale per la guida del bus.

Come si vede dalle foto, gli interni sono estremamente confortevoli secondo l'inconfondibile stile d'oltralpe.

foto 1) Nella prima foto vediamo il capolinea Sud della linea A dove possiamo ammirare anche la tettoia con valida funzione di arredo urbano.

foto 2) Nella seconda foto un convoglio (in francese "rame") alla stazione centrale con le tre casse alle quali corrispondone quattro assi gommati e dunque quattro pattini. Il nome TWISTO è il nome della locale compagnia di trasporto pubblico. Si noti che il convoglio possiede una regolare targa ed immatricolazione in quanto classificato altresì bus.

foto 3) La successiva foto è stata ripresa dall'interno con i riposanti colori ed un accenno al posto di guida d'ispirazione spaziale.

foto 4) Indi l'elegante posteriore con la firma Bombardier e la targa simile ad un autobus.

 

Buona domenica e saluti ai trammofili d'Italia

 

Filobustiere

 


 

(© tutte le foto by Filobustiere)


foto 1


foto 2


foto 3


foto 4