Mondo Tram
IL TRAM DEL SABATO di Filobustiere

Ogni sabato appuntamento con un'immagine di tram e la sua storia

(23 OTTOBRE 2004) - NAPOLI - Piazza Bovio (Borsa) 1939

Questa storia che la piazza si debba chiamare Giovanni Bovio pubblicista e filosofo, i napoletani non l'hanno mai digerita. Magari si fosse chiamata Libero Bovio, autore di canzoni, una per tutte 'O sole mio, ci si sarebbe pure potuto abituare. Così continuano a chiamarla Piazza della Borsa dal bel palazzo del 1895 posto sulla sinistra che effettivamente fino a poco tempo fa l'ha ospitata. Ma quando fu scattata la foto di questa cartolina nel 1939, la Wall Street napoletana era in piena attività. Naturalmente si fa per dire. L'Italia viveva ancora una grave crisi economica non immaginando che il bello cioè il brutto, doveva ancora venire. Ciò che colpisce di questa immagine è la serenità che vi si respira. Specialmente se si pensa a quello che è oggi la piazza occupata per gran parte da un enorme cantiere della metropolitana linea 1 e da un traffico micidiale. La fontana del Nettuno di cui ne è autore D. Fontana, anch'essa è stata traslocata e posta in Via Medina. La sua posizione in piazza ora è occupata da una profonda voragine. Nella foto sono presenti ben tre tram: due vetture a carrelli rispettivamente imboccano o sboccano dal Corso Umberto (rettifilo). Ci rendiamo conto che i binari erano posti ai lati del viale. In piazza c'era anche un binario di ritorno che forse poteva servire alla linea 9: piazza Bovio/Arenella. Intanto una biassi sta sopraggiungendo e si trova quasi all'altezza di Lattes. Già Lattes: la grande cartoleria che ha equipaggiato armate di studenti, all'epoca era nella sua piena floridezza commerciale. Ci sono passato stasera a piedi profittando dello sciopero dei mezzi. Le cinque porte sono chiuse ed un triste avviso che sembra un necrologio dice: AFFITTASI. La ditta è finita, stritolata forse dall'avanzata dei PC.

 

 

In piazza si vede anche uno dei primi timidi autobus di Napoli che avrebbero perso presto la loro timidezza diventando addirittura arroganti. Sembrerebbe un Fiat 635 tipo Napoli esemplare di una serie numerata da 611 a 650. Potrebbe essere una vettura impiegata sulla linea automobilistica 4 da piazza Trieste e Trento a Porta Capuana.
Infine accostati alla fontana due taxi in attesa di passeggeri.

Grazie dell'attenzione e buona domenica ai trammofili d'Italia.