Mondo Tram
IL TRAM DEL SABATO di Filobustiere

Ogni sabato appuntamento con un'immagine di tram e la sua storia

(10 giugno 2006) - I Tram di Praga (seconda parte)
 

Vi sarà senz'altro capitato di sognare di dover raggiungere una meta e di non riuscirvi tanto da far diventare il tentativo un vero incubo. Ciò generalmente avviene in dipendenza di una cena un po' pesante sul tipo peperoni. Invece a me è successo qualcosa di simile ad occhi aperti e soprattutto ahimè, senza aver mangiato peperoni. Anzi in stato di assoluto digiuno. Ve lo voglio proprio raccontare.

Eravamo a Praga, desiderosi di visitare il Museo dei Tram (ufficialmente "dei Trasporti") come ci aveva provocato a fare il documentario sui tram di cui abbiamo parlato la volta precedente e come ci aveva raccomandato Mr. A.B., altro famoso trammofilo. Ci eravamo informati preventivamente come arrivarci e ci era stato indicato di scendere alla fermata della metropolitana di Hradcanska  linea A e quindi prendere un tram da richiedere sul posto. Ebbene fino alla fermata del Metro è andato tutto regolare. Abbiamo quindi chiesto a passanti con quale linea di tram proseguire tra le tante che passano di li. Nessuno ha saputo risponderci; abbiamo provato quindi con qualche conducente e con grande difficoltà in quanto in quel paese sono chiusi com'è noto, nella cabina. Siamo arrivati ad un capolinea a caso per parlare con il capo. Abbiamo ricevuto atteggiamenti di incredulità, sorpresa ed anche qualche risatella che benchè espressa da un ceco, era quanto mai eloquente.

Io malgrado sia un ostinato, ho dovuto purtroppo ripiegare e ritornare al centro città con le pive nel sacco. Abbiamo acquistato un Sightseeing per il pomeriggio. Mentre eravamo in attesa della partenza dell'escursione, un provvidenziale ufficio informazioni ci ha finalmente dato indicazioni precise invitandoci ad affrettarci in quanto il Museo apre solo i giorni sabato, domenica e festivi. Pertanto all'indomani sarebbe stato chiuso. Ci siamo dunque precipitati ad una fermata del tram, dove quasi come un miraggio, ci è apparso il tram storico (Materiale del 1915) che ci ha condotti direttamente nel Museo ospitato nell'antico deposito di Stresovice Patockova Str. 4. (Vedi foto n. 1) oltre a farci godere di una passeggiata su un veicolo storico. 

La linea storica 91 parte dal Museo nei giorni in cui esso è aperto. Si paga un biglietto a parte da quelli per il trasporto pubblico, di costo comunque contenuto. Attraversa tutta la città fino al capolinea di Vystaviste, (Vedi foto 2) ritornando quindi sui propri passi ed entrando nell'area museale. (Vedi foto 3). Vi sono due convogli impiegati sulla linea della nostalgia, che raccomando vivamente. (Vedi foto 4). Infatti oltre a condurre senza problemi alla meta dei nostri desideri, consente veramente di girare la capitale ceca in lungo ed in largo. Gli orari sono affissi alle paline delle fermate e validi ovvio, nei giorni di apertura del complesso museale.

Entrati nei padiglioni, si percepisce subito di trovarsi di fronte ad una collezione mastodontica costituita in prevalenza da tram dove tuttavia non mancano i filobus, gli autobus ed alcuni automezzi dei pompieri. Ciò spiega la definizione di "Museo dei Trasporti". Purtroppo la numerosità dei soggetti, rende le corsie superaffollate per cui fare foto non sempre è impresa facile.

Il modello più antico presente, è senza dubbio un esemplare di tram a cavalli (Vedi foto 5) risalente al 1886. Mi è sembrata invece curiosa la vettura matricola 500 risalente al 1913 ed usata per giri turistici e per matrimoni fino al 1972 (Vedi foto 6). Elegantissima ci appare la macchina marcata 200 ed appartenuta come vettura privata ad uso del sindaco della capitale fino al 1972. Le sue splendide condizioni sono dovute ad un meticoloso restauro che la riportò nelle condizioni originali. (Vedi foto 7)

La matricola 5001 è invece un reperto storico di grande significato in quanto, definito tipo T1 del 1951 di stile PCC, rappresentò il felice esperimento che attraverso i successivi T2 e T3, fece pervenire al modello T5 dominatore attuale della rete praghese. (Vedi foto 8).

Certamente l'ambito di questa rassegna non consente di poter esporre le foto di tutti i 56 tram presenti per non parlare dell'altro materiale. Tuttavia prima di congedarmi, vi mostro il tram e rimorchio di origine museale parcheggiati in piazza San Venceslao. Essi come si capisce sono impiegati come singolare Bar richiamando folle di turisti. (Vedi foto 9 e 10).

Arrivederci dunque a Praga, la città dei tram: un'idea per le prossime vacanze estive dove si può coniugare arte, turismo e passione per i tram.

Tutte le foto by Filobustiere

Grazie dell'attenzione e buona Domenica a tutti i trammofili d'Italia.

Filobustiere

FOTO 1

FOTO 2

FOTO 3

FOTO 4

FOTO 5

FOTO 6

FOTO 8

FOTO 10

FOTO 7

FOTO 9

 

torna alla home page di Mondo Tram