COMUNICATO STAMPA

Firenze, 07 Novembre 2000

TRAMVIA: SI RIPARTE. VIA LIBERA DELLA GIUNTA AI PRIMI INTERVENTI

Il progetto della prima linea della tramvia (Firenze Santa Maria Novella-Scandicci) riparte. Lo stop subito il 26 luglio di quest'anno, con la gara di appalto andata deserta, è ormai parte del passato.
Oggi la giunta ha approvato il progetto esecutivo delle opere civili a stralcio della prima linea tranviaria. Si tratta della realizzazione del sottopasso di viale Rosselli, dell'ampliamento del ponte sulla Greve e della predisposizione dell'area per la realizzazione del nuovo deposito della tramvia a Scandicci. Complessivamente un intervento di 25 miliardi e 232 milioni, di cui 12 miliardi per la costruzione del sottopasso di viale Rosselli, 4 miliardi 2 197 milioni per l'adeguamento del ponte sulla Greve e oltre 8 miliardi per l'area del deposito.
Il bando della gara d'asta verrà pubblicato entro il 13 novembre e le società avranno tempo fino al 4 dicembre per presentare i progetti.
La seconda gara d'appalto, per la prima linea di tranvia, verrà indetta, invece, entro la metà del prossimo anno per assegnare tutti gli altri lavori per la realizzazione della linea: dal materiale rotabile al ponte sull'Arno, alla realizzazione del deposito di Scandicci.
"Con questa scelta - ha spiegato il vicesindaco Graziano Cioni - abbiamo rimesso sui binari il progetto della tranvia. E' la nostra risposta concreta e celere al risultato negativo che abbiamo subito a luglio, quando la gara d'appalto per la tranvia è stata disertata dalle varie società costruttrici. La scelta di fare uno stralcio della realizzazione dell'opera ha un duplice vantaggio. Ci consente di avviare subito i lavori di alcune opere importanti, primo fra tutti il sottopasso di viale Rosselli e ci consente di ultimare tutte le verifiche sul parte progettuale più complessa, quella del materiale rotabile"