Mondo Tram
La nuova rete tranviaria di Firenze - di Simone P.

LA PRIMA LINEA

 

La prima linea, parte da Scandicci in prossimitÓ di Villa Costanza, dove Ŕ ubicato anche il deposito dei mezzi. Prosegue lungo il Viale Aldo Moro, attraverso il torrente Greve ed entra nel territorio del Comune di Firenze utilizzando Viale Nenni. Qui serve il quartiere di Legnaia, con le fermate del Ronco Lungo e Foggini, dove interseca anche un fondamentale nodo del traffico cittadino (strada Firenze-Pisa-Livorno). Il percorso si snoda attraverso Viale Talenti e via del Sansovino, per poi passare il fiume Arno con la realizzazione di un nuovo ponte ubicato poco prima (venendo da ovest) del ponte della Vittoria. Lungo l’itinerario Piazza Vittorio Veneto, Viale Rosselli e Via Jacopo da Diacceto raggiunge la stazione ferroviaria di Santa Maria Novella.

Il tram avrÓ una frequenza di 3 minuti e 10 secondi e potrÓ trasportare fino a 5mila passeggeri nell'ora di punta. La tranvia sarÓ alimentata da cinque sottostazioni elettriche, ognuna delle quali avrÓ una tensione media di alimentazione di 15kVca e tensione di linea di 750Vcc: si troveranno a Villa Costanza, in piazza Stazione sotto la rampa d’accesso dei ferrovieri, e in altri tre edifici di forma ottagonale e 300 mq di superficie in viale Moro, viale Nenni e viale Talenti. I cavi per l’alimentazione avranno un’altezza media di 5,60 metri.

La costruzione della linea Ŕ affidata ad un consorzio d'imprese di cui fanno parte tra gli altri Ansaldo - Breda e Consorzio Cooperative Costruzioni. Il costo della linea 1 Ŕ di circa 170 milioni di euro.

La linea sarÓ servita da 17 tram modello Sirio prodotti da Ansaldo-Breda.

Opere principali
 
  • deposito dei tram nel comune di Scandicci;
  • terminal e parcheggio scambiatore di Villa Costanza
  • stazione di Scandicci Centro;
  • viadotto Aldo Moro;
  • allargamento del ponte sul fiume Greve
  • viadotto Talenti - Foggini;
  • sottovia carrabile di piazza Paolo Uccello;
  • nuovo ponte tranviario, ciclabile e pedonale per l'attraversamento dell'Arno;
  • sottopasso carrabile di viale Fratelli Rosselli in piazza Vittorio Veneto;
  • parcheggio Santa Maria Novella