Mondo Tram

TORINO IN TRAM di Mauro P.

Binari e ricordi

Con questa nuova rubrica comincio un viaggio attraverso le rotaie ormai "orfane" di tram, ovvero vado alla ricerca dei binari che in un passato più o meno recente hanno visto sferragliare le vetture tranviarie e che ormai sono soltanto più fonte di ricordi e di nostalgia. Molti tratti sono stati smantellati anche in questi ultimi anni e non ho fatto -ahimè- in tempo ad immortalarli, ma le strade torinesi nascondono ancora diverse sorprese, e proveremo a scoprirle insieme.
Ovviamente sarà il pretesto per parlare un po' delle linee del passato, soprattutto degli anni '70 e '80.
Per il periodo precedente lascio il testimone agli altri validi collaboratori del sito...
 
LA LINEA 1
Stavolta la nostalgia ci porta alla scoperta dei "reperti" di una linea che molti rimpiangono: LA LINEA 1 Si tratta della prima e più famosa vittima della costruenda metropolitana. Nata nel 1982 con la riforma che introdusse il sistema a griglia, ha costituito per circa 20 anni una delle dorsali del
trasporto tranviario cittadino. Collegava la periferia ovest (Pozzo Strada) con quella sud (Lingotto) con il seguente percorso:
Via Fidia-corso Francia-piazza Statuto-Porta Susa FS-via Cernaia-corso Vinzaglio-corso Vittorio Emanuele-Porta Nuova FS-via Nizza-piazza Carducci-via Nizza (rit. via Genova)-corso Maroncelli.
Con l'inizio dei lavori di scavo in corso Francia, il 21 Maggio 2001 fu sostituita dagli autobus, che cesseranno di circolare con l'entrata in servizio della sotterranea, prevista a fine 2005.
Sebbene la tratta fino al Lingotto non sarà pronta prima del 2008, quest'ultima sarà comunque coperta dal 35, come già avviene oggi, per cui l'utilità della linea 1 verrà meno definitivamente.
Era esercitata quasi totalmente con motrici 2800, salvo qualche rara 3000 di rinforzo nell'ora di punta. Sebbene buona parte del tracciato fosse protetta, la notevole lunghezza e il fatto che attraversasse punti nevralgici della città la rendeva piuttosto lenta.
Il progresso non si ferma, e le pronipoti dell'1 sfrecceranno presto a 16 metri sotto terra...
 


L'1 alla fine della carriera: ecco una 2800 ferma al capolinea di via Fidia il 29 Aprile 2001.


Lo stesso capolinea ha oggigiorno un aspetto triste e desolante. E' stata già rimossa la rete aerea.


Lungo corso Francia buona parte del tracciato non occupato dai cantieri M1 è ora adibita a parcheggio, ma tra le erbacce affiorano ancora i binari.


In corrispondenza degli incroci le rotaie sono ancora più visibili: qui è piazza Bernini. Tra piazza Statuto e corso Vinzaglio le rotaie sono ancora utilizzate dalla linea 13, mentre il tratto di corso Vittorio Emanuele fino a Porta Nuova era in comune con il 9.


In via Nizza il tracciato è ancora intatto, anche nella linea aerea. Non per molto però; qui i lavori della Metro cominceranno a fine 2004.


Dopo piazza Carducci i binari in via Nizza sono ancora oggi utilizzati dal 18. Quest'ultimo svolta poi in via Passo Buole, e qui comincia un altro tratto "abbandonato".


Via Nizza tra piazza Carducci e piazza Bengasi è a senso unico: al ritorno l'1 percorreva via Genova.


Il binario di collegamento tra via Genova e via Nizza attraverso corso Bramante, sul percorso di ritorno dell'1 verso il centro. Fu utilizzato per pochi anni, prima infatti i tram passavano al centro della strada da dove svoltavano a destra in via Nizza.


Gli ultimi giorni di vita dell'1: una 2800 ferma al capolinea di corso Maroncelli il 29 Aprile 2001.


Lo stesso capolinea oggi, tristemente vuoto ... A onor del vero, il tratto sud della linea, tra via Nizza, via Genova e corso Maroncelli, è utilizzato dalle vetture del 9/, che svolge il servizio speciale per lo Stadio. Tuttavia i lavori della metropolitana in via Nizza incombono, per cui è meglio non farsi troppe illusioni...