Mondo Tram

TORINO IN TRAM di Mauro P.

Le linee speciali



Le motrici serie 3000 terminarono la loro carriera tra l'altro sulle linee speciali FIAT, soprattutto 91 e 92.
Ecco in primo piano la 3158 accantonata in Corso Tortona nei pressi dell'omonimo deposito.
Oltre alle linee ordinarie, di cui ho in altri servizi, per molti anni in città hanno circolato tram impiegati su linee speciali, ormai soppresse. Voglio però farne almeno un breve cenno.
Queste linee principalmente si dividevano in due gruppi: le linee Fiat e le linee Stadio.

Linee Fiat
Collegavano il centro cittadino con lo stabilimento di Mirafiori durante gli orari di entrata e uscita degli operai e si articolavano in 5 percorsi:

  • 90 Porta Nuova-Corso Tazzoli
  • 90/ Porta Nuova-Corso Settembrini
  • 91 Porta Palazzo-Corso Settembrini
  • 92 Ospedale S.G.Bosco-Corso Settembrini
  • 92/ Ospedale S.G.Bosco-Corso Tazzoli

Erano esercitate con vecchie motrici serie 2500 e 2700 fino ai primi anni '80, poi rimpiazzate dalle 3000. Molte vetture di quelle serie hanno terminato la loro carriera su queste linee. Attualmente tutte le linee "novanta" sono affidate agli autobus, su percorsi anche differenti da quelli sopra descritti.

Linee Stadio
Assicuravano il collegamento tra il centro e lo Stadio Comunale in occasione delle partite di calcio ed erano due(ad esse si aggiungeva la linea 12 potenziata):

  • 02 Porta Palazzo-Porta Nuova-Corso Sebastopoli
  • 03 Porta Palazzo-Porta Susa-Corso Sebastopoli
In questo caso si impiegavano vetture lunghe, prima le 2700 e successivamente le 2800. Com'è ovvio immaginare, con l'entrata in funzione del nuovo Stadio l'utilità di queste linee venne meno e la loro ultima stagione calcistica fu quella del 1989/90.
Lo Stadio delle Alpi fu inizialmente servito dalle linee 3 e 9 deviate in occasione di incontri sportivi (motrici serie 7000) ma da alcuni anni è stata istituita l'apposita linea 9/ Corso Maroncelli-Porta Nuova-Piazza Castello-Porta Susa-Piero della Francesca-Stadio che inizialmente si avvaleva delle vetture serie 5000. I numerosi cantieri che costellano la città (soprattutto Metro e Passante) hanno portato inevitabilmente all'utilizzo di autobus snodati, ma si spera che con la fine dei lavori questa linea venga nuovamente affidata ai tram, che sono molto più agili soprattutto in ingresso e uscita dallo Stadio, dove possono utilizzare il sottopasso a loro dedicato, ora adibito (ahimè) a rimessa tranviaria.

Altre linee
Altre due linee che hanno avuto vita breve sono state il 28 e il 28/, istituite negli anni '80 come deviazione del 18 per il Cimitero Generale in occasione della commemorazione dei defunti. I percorsi ricalcavano in zona nord quelli dei vecchi 1 e 1/. Vi erano impiegate principalmente le 2800. Con lo smantellamento dei binari che portavano al Cimitero (ex linee 1-1/) anche questo servizio è stato affidato agli autobus, peraltro con numerazioni differenti (68/, 77/).

L'unica linea che si possa attualmente considerare "speciale", sebbene abbia più che altro un fine turistico, è il 13/. Circola solo in determinate occasioni, soprattutto durante le domeniche ecologiche, e utilizza le motrici storiche restaurate, quali sono ad esempio la 3501, la 2595, o la 3279. Il percorso, alquanto breve ma suggestivo, si snoda da Piazza Gran Madre a Piazza Statuto attraverso Piazza Vittorio, Via Po, Piazza Castello, Via Pietro Micca, Via Cernaia e Porta Susa.