IL TRAM ZONA PER ZONA

 

CORSO EUROPA - NERVI

 

La zona

Corso Europa è una strada di relativamente recente costruzione, che insieme all’urbanizzazione della zona, fu completata nei primi anni Sessanta. Possiamo finalmente parlare di una carreggiata ampia, che per quasi tutto il suo sviluppo, dalla zona di San Martino a Nervi, si articola in due ampie corsie per senso di marcia e parcheggi accanto ai marciapiedi.

Buona parte dei 133.460 abitanti del Levante cittadino (dati Istat 2001) risiede nella zona in oggetto, per essi la ferrovia che costeggia l’Aurelia di Levante è di ben poca utilità, in quanto assai più a mare rispetto all’ubicazione della strada.

Nella zona più vicina al centro città, sono state realizzate qualche anno fa due corsie preferenziali a centro strada per gli autobus della linea “17”, consentendo un netto miglioramento del servizio pubblico in questa zona.

Ma la tipologia del mezzo utilizzato, l’autobus, si rivela spesso insufficiente nonostante la buona frequenza programmata sulla linea. Si ritiene pertanto indispensabile passare ad un sistema ad alta capacità, quale appunto la tranvia moderna,  per migliorare il livello di servizio, raggiungendo contestualmente l’obiettivo di contenere l’inquinamento atmosferico che, con l’introduzione del tram, sarebbe da addebitarsi esclusivamente al traffico privato.

 

Il percorso del tram

La linea “B”, da corso Buenos Aires, svolterà a sinistra in piazza Tommaseo, le rotaie passeranno a metà piazza circa dirigendosi su via Montevideo dove saranno posizionate lato nord, e giunte in corso Gastaldi impegneranno nei due sensi la parte centrale della strada. Di qui, il percorso e le fermate saranno le stesse dell’attuale linea di autobus “17”, con posizionamento delle rotaie a centro strada, e proseguiranno con questa modalità fino alle rampe di salita/discesa verso Nervi.

La sede tranviaria a centro strada occuperà meno spazio dell’attuale “busvia”, e ciò sia per la minor larghezza del veicolo tranviario (per il quale si propone lo scartamento metrico), sia per la possibilità di effettuare le fermate a banchina centrale (grazie alla bidirezionalità delle vetture e quindi alla presenza di porte su entrambe le fiancate).

Un semaforo regolerà l’emissione/immissione dalla parte centrale della strada, indi i binari impegneranno in sede promiscua le rampe stesse per scendere/salire in via Oberdan. Qui, in sede promiscua, si prosegue sull’attuale percorso della linea “15” fino alla fermata prima del capolinea, e si svolta a sinistra impegnando con 2 binari tronchi la parte terminale di viale Franchini.

 

La sede tranviaria di corso Europa

In corso Europa, la sede tranviaria posta a centro strada potrà essere realizzata con i binari “inerbiti”, come appare dalle foto riportate in questa pagina.

Nella prima foto, si vede un tratto di linea con fermata a marciapiedi laterali (come quelle già in uso sull’asse attrezzato per l’autobus “17”), nella seconda foto, una fermata a marciapiede unico interbinario, come quelle che potranno essere realizzate nel tratto di nuova costruzione della sede a centro strada.

 

La sede tranviaria in corso Europa

 

Modifiche alla rete degli autobus

La nuova rete tranviaria porterà ad alcune modifiche delle linee di autobus anche in questa zona.

La linea 15 sarà limitata a Brignole

Non si prevedono variazioni per le linee 31-43 e 45, mentre la linea 44 potrà essere deviata sull’attuale percorso del 17 (tra corso Gastaldi e il centro), considerato che il tram “B” transiterà per corso Buenos Aires.

L’ospedale di San Martino manterrà il collegamento con San Fruttuoso e Brignole con la linea 28 (capolinea sul piazzale dell’ospedale, anziché via Mosso), che diventerà circolare proseguendo per via Fiume-via Brigata Liguria-via Ippolito D’Aste-via Fieschi-via XII Ottobre-Corvetto-via SS. Giacomo e Filippo-via Serra-via De Amicis-Brignole e ritorno all’ospedale.

 

La viabilità

Non sono previste variazioni significative alla viabilità in questa zona. La già esistente sede protetta per gli autobus diventerà sede tranviaria, occupando una piccola parte di spazio in meno.

In via Montevideo, che sarà a doppio senso per i tram, ma resterà a senso unico ascendente per i veicoli privati, dovrà essere installato un semaforo all’incrocio con l’immissione del traffico pubblico e privato proveniente da via Tommaso Invrea-piazza Alimonda.

Tram della linea “B” ad una fermata di corso Europa

continua.....

 

Un tram per Genova

Torna alla hmepage di Mondotram